Logo CIAC Impresa sociale ETS
News(current) NO AI CAMPI, SI ALLE PERSONE

Cosa potete fare per dire NO AI CAMPI, SI ALLE PERSONE

Ecco le nostre proposte concrete che vi chiediamo di fare vostre e condividere

IN EVIDENZA

In tanti ci avete chiesto cosa è possibile fare concretamente per dire insieme che i container non sono la soluzione e che per affrontare la cosiddetta "emergenza immigrazione" serve costruire una comunità accogliente.
Ecco le nostre proposte concrete che vi chiediamo di fare vostre e condividere.



SPAZI E ATTIVITA'
Vuoi proprre un’attività che possa interessare ai migranti “ospiti” dei campi o hai uno spazio che può essere utile.
Costruiamo un calendario comune per permettere alle persone di uscire e conoscere nuove persone!
Scrivi a: ASSOCIAZIONE@CIACONLUS.ORG

SOSTIENICI 
Gli interventi degli operatori di Ciac nei campi temporanei sono fondamentali per garantire i diritti ma per ora sono completamente a nostro carico.
Fai una donazione per sostenere il nostro lavoro!
SCOPRI DI PIU'


CONDIVIDI
Dobbiamo far arrivare il nostro messaggio a quante più persone possibili: se vuoi approfondire l’argomento, siamo disponibili a venire a parlarne con voi. 
Invitateci ad una riunione o a casa vostra.
Scrivi a: associazione@ciaconlus.org

CASE 
Trovare casa è difficile per tutti, per le persone straniere ancora di più. Per questo è fondamentale l’aiuto di tutte e tutti. Se hai una casa da affittare o conosci qualcuno che affitta contattaci subito!
SCOPRI COME AFFITTARE

RELAZIONI
Candidati al programma community matching: entra in relazione con un migrante per condividere un percorso di integrazione che arricchirà entrambi! 
SCOPRI COME FUNZIONA




Un cerchio di donne riunite attorno a Believe, futura madre

Un cerchio di donne riunite attorno a Believe, futura madre

Così si è concluso Sabato 25 Novembre il percorso Community doulas – Accompagnamento interculturale alla maternità, che ha coinvolto un gruppo di nove donne migranti e native, con l’obiettivo di formare dei profili in grado di fungere da “ponte” per supportare donne migranti in gravidanza e neomamme nell’accesso ai servizi socio-sanitari del territorio e nell'attivazione di risorse e competenze, con un approccio "peer-to-peer". 

Una macchina da cucire e una tazza di tè: bastano per riconoscersi

Una macchina da cucire e una tazza di tè: bastano per riconoscersi

La storia di due giovani donne provenienti da mondi geograficamente distanti, ma che tra gesti, sguardi e sorrisi si sono reciprocamente scopert

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre attività, per sostenerci e diffonderle

Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni
design komunica.it | cms korallo.it