Logo CIAC Onlus
News(current)

Il community matching a Torino: "La centralità dell'attivazione comunitaria nell'accoglienza" - LE FOTO

Sala gremita presso la Casa Valdese di Torino per l'incontro conclusivo della Settimana internazionale dei diritti, ambiente e culture, promossa da Mosaico e tanti altri enti torinesi

iniziative
Sala gremita, nonostante il caldo torrido, presso la Casa Valdese di Torino per l'incontro conclusivo della Settimana internazionale dei diritti, ambiente e culture, promossa da Mosaico e tanti altri enti torinesi. 

A confrontarsi sul tema de "Il percorso di asilo in un nuovo scenario dei conflitti internazionali", Massimo Gnone (Integration Associate UNHCR), Chiara Marchetti (sociologa di Ciac), Lorenzo Trucco (Avvocato Asgi), Fartun Mohamed (Ricercatrice European University Institute) e Mustafa Ahmadi (Presidente della Comunità Afghana Torino). Nel suo intervento Chiara ha sottolineato come negli ultimi mesi sia emersa la centralità dell’attivazione comunitaria nei percorsi di accoglienza, sia attraverso l’impegno spontaneo della comunità ucraina a fianco dei proprio connazionali, sia attraverso la solidarietà espressa da molti cittadini italiani. Cruciale però che questa disponibilità non sia abbandonata a se stessa e che il sistema di accoglienza non continui ad adottare soluzioni emergenziali. 

Anche per questo sono importanti programmi come quello del community matching che offre occasioni di relazione tra italiani e rifugiati in un contesto tutelato e il più possibile integrato agli altri servizi. Molti i buddy volontari e rifugiati presenti che hanno avuto l’occasione durante l’aperitivo di confrontarsi sulla loro esperienza e di promuovere il community matching anche con nuovi potenziali candidati.



Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre attività, per sostenerci e diffonderle

Vuoi diventare tutor?

Vuoi diventare tutor?

Sei un singolo cittadino o una famiglia? Fai parte di un’associazione, una parrocchia, un circolo e vuoi dare un supporto concreto ai rifugiati? Puoi diventare tutor per l'integrazione, stringendo una relazione relazione con una persona rifugiata che abita nel tuo territorio. Questo percorso aprirà delle porte sui mondi di entrambi: la persona rifugiata troverà nuovi amici e un sostegno pratico ed emotivo, mentre il tutor avrà l’opportunità di vedere da vicino realtà spesso conosciute solo attraverso i toni allarmistici dei media e della politica.

Sei un rifugiato?

Sei un rifugiato?

Sei un rifugiato o una rifugiata e hai bisogno di un sostegno nel tuo percorso di inclusione sociale in Italia? Puoi iscriverti per entrare in contatto con un volontario/volontaria o un'associazione che allargherà le tue reti sociale e le tue conoscenze nel territorio in cui vivi. Potrai trovare aiuto nell'affrontare piccole e grandi sfide quotidiane, supporto emotivo, occasioni per parlare italiano al di fuori della formalità dei corsi e per scoprire la città insieme a nuovi amici.

diventa volontario

diventa volontario

Ci sono tanti modi per avvicinarsi a CIAC e diventare volontari attivi. In base alle proprie competenze e al tempo che si desidera mettere a disposizione, concorderemo un percorso di avvicinamento all’associazione e di affiancamento agli operatori, così da individuare insieme il modo migliore per valorizzare la vostra disponibilità.

Sostienici


DONA ORA!
Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni
design komunica.it | cms korallo.it