Logo CIAC Onlus
Siamo(current) Casa Believe

Sfruttamento e abuso sessuale

LO SFRUTTAMENTO SESSUALE E L’ABUSO SESSUALE (SAS) NON sono comportamenti ACCETTABILI da parte del personale umanitario


DEVE ESSERE CHIARO CHE:

  • Dobbiamo rispettare i beneficiari dei servizi con rispetto e dignità in ogni momento 

  • Lo sfruttamento e l’abuso sessuale minacciano la vita delle persone che serviamo e sosteniamo

  • È vietata qualsiasi tipo di richiesta alle persone beneficiarie in cambio della fornitura di servizi

  • È vietato chiedere favori sessuali, sesso, denaro o beni ai beneficiari

  • Lo sfruttamento e l'abuso sessuale costituiscono atti di colpa grave e sono pertanto motivo di licenziamento

  • Qualsiasi forma di molestia sessuale nei confronti di un/a collega o di altro membro del personale è inaccettabile e non sarà tollerata

TUTTO IL PERSONALE DEVE RISPETTARE LE SEGUENTI REGOLE:

OGNI ATTO DI NATURA SESSUALE CON BAMBINI (PERSONE DI ETA’ INFERIORI AI 18 ANNI) È VIETATO indipendentemente dal consenso. La credenza errata sull'età di un bambino non costituisce una difesa

È VIETATO LO SCAMBIO DI DENARO, LAVORO, BENI O SERVIZI CON PRESTAZIONI SESSUALI, compresi favori sessuali o altre forme di comportamento umiliante, degradante o di sfruttamento. Ciò include lo scambio di assistenza dovuta ai beneficiari

È VIETATO QUALSIASI RAPPORTO SESSUALE TRA COLORO CHE FORNISCONO ASSISTENZA E PROTEZIONE UMANITARIA E UNA PERSONA CHE BENEFICIA DI TALE ASSISTENZA, CHE COMPORTI UN USO IMPROPRIO DEL GRADI O DELLA POSIZIONE. Tali rapportI minano la credibilità e l’integrità del lavoro di aiuto umanitario.

Qualora un operatore umanitario sviluppi preoccupazioni o sospetti riguardo all'abuso o allo sfruttamento sessuale da parte di un/una collega, sia nella stessa organizzazione o meno, DEVE SEGNALARE tali preoccupazioni tramite i meccanismi di segnalazione preposti

Gli operatori umanitari SONO OBBLIGATI A CREARE E MANTENERE UN AMBIENTE CHE PREVENGA LO  SFRUTTAMENTO E GLI ABUSI SESSUALI E PROMUOVA L'ATTUAZIONE DEL CODICE DI CONDOTTA. I manager a tutti i livelli hanno particolari responsabilità nel supportare e sviluppare sistemi che mantengano questo ambiente.

TUTTO IL PERSONALE UMANITARIO PUO' SEGNALARE QUALSIASI PREOCCUPAZIONE O SOSPETTO AI FOCAL POINT SAS DI QUALSIASI ORGANIZZAZIONE, INDIPENDENTEMENTE DAL LUOGO DELL’INCIDENTE


Chiama o scrivi un messaggio a: 
CIAC: Chiama: +39 348 4229141 (Sandro Coccoi); Scrivi una Email: psea.focalpoint@ciaconlus.org

SCARICA IL CODICE DI CONDOTTA

SCARICA POLICY PSEA

SCARICA IL VOLANTINO

-------

LO SFRUTTAMENTO SESSUALE E L’ABUSO SESSUALE (SAS) non hanno posto nel lavoro degli operatori del settore umanitario e delle organizzazioni che forniscono servizi umanitari

Se un membro del personale delle organizzazioni umanitarie tenta di ottenere o effettivamente ottiene favori sessuali, in cambio di denaro o altri beni, a tuo danno o a danno di qualcuno che conosci, o ha costretto te o qualsiasi altra persona a fare sesso o compiere qualsiasi altro atto di natura sessuale, SEGNALALO!

Puoi fare una segnalazione a qualsiasi organizzazione, direttamente, in forma anonima o per conto di qualcun altro. Fare una segnalazione di sfruttamento o abuso sessuale NON ti impedirà di ricevere assistenza né causerà l'interruzione della fornitura di alcun servizio.

COME SEGNALARE?

Compila il modulo


Rivolgiti a un membro del personale esperto o recati presso un ufficio dell’organizzazione coinvolta per presentare una segnalazione di persona
Chiama o scrivi un messaggio a 
CIAC: Chiama: +39 348 4229141 (Sandro Coccoi) Scrivi una Email: psea.focalpoint@ciaconlus.org

LA TUA SEGNALAZIONE SARÀ ACCOLTA E NOI AGIREREMO PER VERIFICARE CHE TU SIA AL SICURO!

SCARICA IL POSTER
----------

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle nostre attività, per sostenerci e diffonderle

DIVENTA TUTOR

DIVENTA TUTOR

Stringi una relazione con una persona rifugiata che abita nel tuo territorio: entrerai in un percorso aprirà delle porte sui mondi di entrambi.

ACCOGLI IN FAMIGLIA

ACCOGLI IN FAMIGLIA

Accogliere un rifugiato/a nella propria casa è un’esperienza profonda di scambio e condivisione che fa bene a tutti. Scopri come funziona.

SEI UN RIFUGIATO?

SEI UN RIFUGIATO?

Puoi iscriverti per entrare in contatto con un volontario/volontaria o un'associazione che allargherà le tue reti sociale e le tue conoscenze nel territorio in cui vivi.


DIVENTA VOLONTARIO

DIVENTA VOLONTARIO

Ci sono tanti modi per avvicinarsi a CIAC e cominciare un percorso che può essere molto importante sia per te che per i cittadini migranti.

SEI UNO STUDENTE?

SEI UNO STUDENTE?

Ci sono diversi modi per conoscere più da vicino la realtà dell’immigrazione e dell’asilo, acquisendo competenze utili per la tua formazione e per il futuro.

HAI UNA CASA DA AFFITTARE?

HAI UNA CASA DA AFFITTARE?

Tanti migranti e rifugiati raggiungono l’autonomia economica e una stabile condizione legale, ma il loro percorso di integrazione si ferma sulla soglia di casa.

Sostienici


DONA ORA!
Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
Ulteriori informazioni
design komunica.it | cms korallo.it