Il viaggio di Pietro Del Re nell’inferno del Sud Sudan. La più giovane nazione del pianeta, nata nel 2011 dal referendum che ne ha sancito la separaziOne dal Nord, è il teatro di una guerra civile che ha provocato 300 mila morti, 3 milioni di sfollati e una carestia che mette in pericolo gran parte della popolazione. “Intanto – scrive Pietro Del Re nel suo reportage in edicola oggi su Repubblica – in un Paese dove l’inflazione ha raggiunto il 700%, dov’è più facile incontrare una ragazza violentata che una diplomata perché ai soldati che non sono più pagati  è consentito lo stupro, dove dall’inizio del conflitto sono già stati ammazzati 90 operatori umanitari e dove i loro convogli sono regolarmente saccheggiati, il 22 giugno scorso le Nazioni Unite hanno ammonito che l’insicurezza alimentare ha raggiunto livelli senza precedenti, con milioni di bambini gravemente denutriti”

 

Su repubblica.it il video di Pietro Del Re.