Dal 2014 Ciac gestisce anche il progetto del Sistema Nazionale di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati del Comune di Parma, dopo essersi aggiudicato il primo posto tra i più di 400 progetti che hanno chiesto di aderire allo SPRAR per il triennio 2014-2016.

Con novembre 2014 la partnership del progetto – prima composta dal Comune di Parma e da CIAC – si è allargata alla Caritas diocesana, al Pozzo di Sicar e a Casa di Betania. Contestualmente il numero di persone accolte dal progetto è salito a quota 66.