Migrabilia è un laboratorio multimediale proposto da CIAC Onlus ai beneficiari dello SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati).  Il nome è il risultato di una fusione tra il latino Mirabilia, le cose meravigliose, e la parola inglese Migrability, l’abilità di migrare.

I partecipanti al momento hanno a disposizione una macchina fotografica digitale che fa anche video, microfoni e registratore digitale, computer con programma di montaggio video, proiettore. Lavoriamo con le immagini imparando tecniche di ripresa e montaggio.

Realizziamo audiovisivi di documentazione e comunicazione di CIAC Onlus, per quanto riguarda le attività ordinarie, la partecipazione ad eventi pubblici, la collaborazione con le scuole.

Curiamo una pagina Facebook che raccoglie parte delle nostre attività e produciamo contenuti per il canale YouTube di Ciac Onlus.

Dalla sua nascita nel maggio 2016, Migrabilia ha coinvolto circa 25 partecipanti, per periodi più o meno prolungati.

 

Migrabilia è…

  • un momento dell’accoglienza che invita ad esplorare il territorio
  • una finestra da cui guardare ed essere visti
  • un luogo di progettazione, sviluppo e gioco con i linguaggi della comunicazione visiva
  • una palestra per alcune abilità individuali e un’occasione per rivelarle

 

Le attività più significative realizzate sinora sono state:

  • La Festa Multiculturale di Collecchio (Parma), dove per l’edizione 2016 abbiamo allestito per due fine settimana consecutivi la Tenda dei ritratti, in collaborazione con il fotografo Cristiano Freschi ed il documentarista Sandro Nardi.

 

  • Le lezioni aperte all’Università di Parma, dove abbiamo mostrato dei video realizzati con diversi operatori di Ciac, come completamento ai loro interventi e a quelli dei rifugiati invitati a parlare a lezione (sulle seguenti aree di origine: Gambia, Afghanistan, Corno d’Africa).

  • Tandem, progetto di cohousing tra rifugiati e studenti universitari italiani, su cui abbiamo realizzato due brevi video.

  • Il progetto conCittadini, promosso dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna, per cui abbiamo documentato il percorso di approfondimento sulle migrazioni Senza Stautus. Senza diritti?, una collaborazione tra ITT Rondani di Parma, Ciac Onlus, Tandem.

 

  • Il progetto teatrale La terra desolata, di Festina Lente Teatro e associazione Vagamonde, per cui abbiamo fatto una installazione video.
  • Uscite di esplorazione e visita del territorio: a Parma, la Galleria nazionale e il Teatro Farnese, e l’Oltretorrente con la guida di Margherita Becchetti del Centro studi movimenti; a Firenze per scoprire la città e visitare la mostra di Bill Viola per capire cos’è una video installazione.

I due progetti in cui siamo attualmente attivi sono: