“Voglio ringraziare Ciac, senza il loro lavoro non saremmo qui oggi”, questa frase è stata pronunciata da Filippo Miraglia, capo del settore immigrazione dell’Arci nazionale, mentre introduceva l’intervento del direttore di Ciac Michele Rossi, alla conferenza stampa di presentazione della campagna nazionale #ioaccolgo a Roma venerdì scorso.

Queste parole, in un contesto così importante, ci hanno fatto essere orgogliosi di quanto stiamo facendo, ma allo stesso tempo ci caricano di una grande responsabilità. Sottolineano, ancora una volta, la capacità di Ciac di provare a cambiare le cose: senza timidezza possiamo dire che abbiamo dato il via ad una campagna  che, grazie al lavoro di molti, è diventata veramente impattante a livello nazionale e a cui hanno aderito decine e decine di realtà in tutta Italia (anche di grandissime dimensioni). Chi volesse maggiori info, può trovare tutto qui: www.ioaccolgo.it

Quello di venerdì a Roma è stato il primo passo su un sentiero che si preannuncia lungo e non semplice. Ma è stato un primo passo molto significativo visto che si è respirava un’aria di speranza e positività che poche altre volte abbiamo visto.

IL FLASH MOB

Tutto ha funzionato veramente bene e il risultato è stato di impatto, emotivamente coinvolgente, ben visibile e documentato. Erano presenti molti giornalisti e l’effetto sorpresa c’è stato. Bella la modalità con cui tutto si è svolto: prima le barchette nella fontana di piazza di Spagna, coi vigili che arrivano, poi le persone sulla scalinata che hanno indossato le coperte termiche tra lo stupore generale (molti i turisti) e poi lo striscione #ioaccolgo srotolato dall’alto.

LA CONFERENZA STAMPA

A seguire c’è stata la conferenza stampa per presentare la campagna, ben orchestrata con contenuti ben espressi e incastrati, anche con testimonianze non banali. Contenuti politici e tema dei diritti e del ruolo del pubblico ben presenti. anche qui decisamente meglio delle aspettative. ci ha convinto molto il fatto che non sia stata di “presentazione” (noi siamo, noi siamo), ma si siano toccati temi diversi, producendo un discorso complessivo. La sala era gremita, con più di un centinaio di persone e molta attenzione. Il commento che abbiamo sentito più sposso è stato che “era tempo di uscire allo scoperto”, cosa che ci fa ben sperare. 

IL SITO

Inoltre da ieri è ufficialmente on-line il sito www.ioaccolgo.it  che è organizzato bene e con foto molto belle tra cui la “homepage” che riprende la foto della nostra campagna autunnale CIAC “DIRITTI NON PRIVILEGI”. 

A LIVELLO LOCALE

Anche a Parma partiranno a breve tante iniziative legate alla campagna #ioaccolgo, restate connessi perché ne vedrete delle belle!