Sono tanti i richiedenti asilo e i rifugiati che vivono a Parma. Partecipano ai progetti di accoglienza. Sono inseriti nel territorio e nei servizi. Il loro percorso non è segnato solo dalla procedura di asilo e di riconoscimento. Senza parole per raccontarsi, interagire con i vicini di casa, i negozianti, gli operatori, la loro strada si interrompe. Senza relazioni, l’integrazione trova solo porte chiuse.

Per questo l’insegnamento dell’italiano è così cruciale. Serve competenza. Ma anche passione e voglia di aprirsi al mondo. CIAC sta cercando nuovi volontari, potenziali docenti di lingua italiana. Contattateci, raccontandoci il vostro profilo e le vostre motivazioni.

Scrivete a: socio.lavorativo@ciaconlus.org