La storia di un ragazzo minorenne fuggito dalla Nigeria, giunto in Libia nel 2016 e più volte intercettato dalle milizie costiere equipaggiate (anche) dall’Italia. Tentava di raggiungere le nostre coste per ritrovare sua madre. Ce l’ha fatta grazie a un visto per “invito” rilasciato dalla Farnesina a seguito di una pronuncia dall’importanza capitale. Intervista all’avvocato Maurizio Veglio (socio Asgi) che ha seguito il caso: “Una speranza per le persone intrappolate in Libia”.