Secondo i suoi ideatori, il decreto sicurezza dovrebbe permettere una gestione migliore dell’immigrazione, impedendone il “business”. Per il momento però i dati dicono che non è così: da quando è entrata in vigore, una delle leggi maggiormente volute dal ministro dell’Interno Matteo Salvini ha visto aumentare il numero di stranieri irregolari di 40mila unità. Lo riporta l’Ispi, istituto di ricerca su temi internazionali che da tempo avvertiva sul rischio di uno scenario del genere.