Pubblichiamo alcune riflessioni dell’Associazione Studi Giuridici Immigrazione in merito alla sentenza, resa nota oggi, della Corte di Cassazione sul decreto sicurezza.

Ieri avete ricevuto queste informazioni👇
“Sui permessi umanitari aveva ragione la Lega. L’ha stabilito la Corte di Cassazione. È la migliore risposta agli ultrà dei porti aperti e che vorrebbero cancellare i decreti sicurezza”, ha commentato Matteo Salvini.

🔊 Le cose non stanno esattamente così.

“La Cassazione ha ribadito principi già sanciti dalla stessa corte con due recenti sentenze – spiega Nazzarena Zorzella, avvocato dell’Asgi, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione – ovvero la 4455/2018, che eleva l’integrazione sociale a motivo rilevante per la determinazione della vulnerabilità individuale, e la 4890/2019 che stabilisce la non retroattività del decreto”.

Cosa succede ora?🔬
“La sentenza delle sezioni unite è immediatamente applicabile, fin dalle stesse commissioni. Ora i richiedenti asilo che si sono visti non esaminare le richieste di protezione umanitaria potranno presentare domanda di riesame della loro pratica”.