Semina in corso a San Secondo. Un orto coltivato dai beneficiari dello SPRAR “Terra d’asilo” insieme agli operatori di CIAC e ai volontari che si sono rimboccati le maniche, tutti insieme, in questi primi giorni di sole primaverile per zappare, sminuzzare la terra, seminare e piantare. Per ora: rapanelli, insalata, radicchi e piselli. Sono già pronti i turni per annaffiare. Qualcuno si vuole aggiungere?!

Con le parole di Nelly Bocchi, vicepresidente di CIAC e “seminatrice” a San Secondo: “Un modo semplice per coltivare e mangiare verdure sane, ma, sopratutto, stare insieme… per dirla con gli zapatisti: Constuir un mundo donde quepan muchos mundos, nel nostro piccolissimo cerchiamo di farlo.”