Quando mangio, il cibo mi rimane in gola. Anche quando bevo, non scende. La prima volta che sono andata dal medico, le ho spiegato quello che mi succedeva e lei ha detto che va tutto bene. Io non ci credevo, perché non mi era mai successo prima. Avevo sempre mal di testa. Sono andata a fare l’esame e gliel’ho portato e lei mi ha detto che non c’è niente, che devo stare calma. Di cercare di stare calma, è quello che mi ha detto. Io vorrei farlo, non è che mi piace stare così. Ma io non pensavo che il fatto di essere agitata, di essere preoccupata, può provocare tutti questi disturbi dentro a una persona. Adesso le preoccupazioni che ho non sono più le preoccupazioni che avevo all’inizio, quando sono arrivata, quella paura…

testimonianza di una rifugiata ivoriana (raccolta da Chiara Marchetti)