Qua lo straniero, che non ha proprio famiglia, un cugino… da chi può andare, per cercare questo rifugio? Ci chiediamo sempre: per noi stranieri, questo cugino, questo fratello che può accoglierti, così, deve essere lo Stato per noi, l’istituzione, lo Stato, il comune che può dire: ok, questo straniero è arrivato qua perché ha problemi, è scappato dal suo paese, sono io che devo proteggerlo. Per noi l’istituzione dovrebbe essere il nostro cugino, il nostro fratello che ci accoglie quando veramente siamo in difficoltà.

testimonianza di un rifugiato congolese (raccolta da Chiara Marchetti)