“Tutte le bugie sull’Africa” si terrà sabato 25 maggio alle 16 presso la Sala dell’Assistenza Pubblica di Viale Gorizia 2/A a Parma.

Durante la serata verranno proiettati alcuni brani del suo documentario “E quel giorno uccisero la felicità” sulla figura di Thomas Isidore Sankara, leader africano e primo presidente del Burkina Faso”
———————————————————————————————————
Montanaro, che cura il sito d’informazione on line raiawadunia.com, ha iniziato la sua carriera giornalistica come inviato di Paese Sera e successivamente dell’Unità. In seguito ha lavorato per la Voce della Campania, firmando delicatissime inchieste sui rapporti tra mafia, camorra, poteri politici ed economici. Dalle sue inchieste, tante delle prove che portarono all’assoluzione di Enzo Tortora.

Nel 1989 firma un dossier sull’immigrazione clandestina e fa da addetto stampa alla prima associazione italiana di immigrati. Nello stesso anno entra a far parte del gruppo che progetta e realizza la trasmissione tv “Samarcanda”. Lavora con Michele Santoro anche a “Il Rosso e il Nero” e “Tempo Reale”, diventandone co-autore nell’ultima fase. Nel frattempo pubblica tre libri-inchiesta, di cui uno con Baldini e Castoldi adottato come libro di testo in numerose scuole sulla realtà del Mozambico e i bambini nel dopoguerra. Successivamente pubblica “Mister & Lady Poggiolini”, racconto inchiesta sulla malasanità, ed un libro sul rinvio a giudizio per mafia di Andreotti.

Montanaro cura per la Rai il progetto “Sciuscià” e diventa poi l’autore di “Drug Stories”, programma di inchieste sul mondo della droga su scala internazionale. Alla fine di questa esperienza, nel 1998, edita il primo speciale televisivo in Europa sul debito estero dei paesi del Sud del mondo e realizza diversi documentari, tra cui “Col cuore coperto di neve”, girato in Brasile sui temi del lavoro e della prostituzione minorile, e “E poi ho incontrato Madid”, sull’ultima delle terribili “carestie” – e soprattutto sulle sue vere ragioni – che hanno afflitto la parte meridionale del Sudan.

Dal 1999 è autore del programma “C’era una volta” in onda su Rai Tre. Nel 2002 è il conduttore della trasmissione “Dagli Appennini alle Ande”. I suoi documentari hanno girato il mondo e accompagnato numerose campagne di controinformazione e di difesa dei diritti umani, ricevendo sia in Italia sia all’estero prestigiosi riconoscimenti.”