Iniziano le attività per donne straniere, e non solo, a Sissa Trecasali

A Sissa Trecasali vivono da un po’ di tempo alcune famiglie di rifugiati che fanno parte del progetto SPRAR “Terra d’asilo” realizzato da CIAC onlus insieme a tanti Comuni dei distretti sud-est e di Fidenza. Parte dalle esigenze di questo piccolo nucleo di nuovi arrivati, che stanno imparando l’italiano e che accedono ai servizi del territorio (a partire proprio dall’asilo per i bambini), l’idea di proporre delle attività che possano coinvolgere anche le altre famiglie di stranieri, quasi il 10% dei residenti sul territorio: le donne, soprattutto, che spesso hanno più difficoltà dei compagni a trovare occasioni di socializzazione e di apprendimento della lingua italiana. Tanto che a volte l’integrazione sociale ed economica diventa un percorso ad ostacoli.

“Parole di mamma”, ideato da CIAC onlus e finanziato dalla Fondazione Pizzarotti attraverso il bando “Insieme”, sbarca così a Sissa Trecasali, con il prezioso supporto dell’amministrazione comunale. Sede principale delle attività proprio l’Officina Giovani di Trecasali che la mattina – a partire dal 18 aprile – ospiterà un corso di italiano aperto a tutte le donne straniere del territorio, con la possibilità di affidare i bambini a un’educatrice che li intratterrà in uno spazio giochi mentre le mamme imparano l’italiano. Ma ci saranno opportunità anche per le famiglie italiane: in particolare prenderà il via il 27 aprile un’esperienza itinerante tra Sissa e Tracasali di booksharing, aperto a genitori italiani e stranieri di bambini fino a 5 anni. Il booksharing, ovvero un’esperienza di “condivisione del libro”, è mutuata da un programma educativo che due professori dell’Università di Oxford e Reading, Lynne Murray e Peter Cooper, stanno svolgendo da alcuni anni in Sudafrica: si differenzia dalla semplice lettura del libro, in quanto non vi è l’obiettivo di coinvolgere il bambino solo attraverso la storia narrata, le parole o la drammatizzazione del lettore, ma piuttosto condividendo le emozioni e ciò che narrano le immagini, rispettando al massimo i tempi, il “ritmo” e le modalità del piccolo. In questo modo vengono facilitati circolarità e scambio emozionale, favorendo così lo sviluppo della relazione e stimolando la creazione di un attaccamento sicuro.

Inaugurazione – L’intero progetto “Parole di mamma” sarà presentato martedì 17 aprile alle ore 17 nella Sala civica di Trecasali, alla presenza di Emilio Rossi, presidente di CIAC, Chiara Rainieri, coordinatrice del progetto, Enrica Pizzarotti, presidentessa della Fondazione Pizzarotti, e Tiziana Tridente, assessora alle politiche giovanili e ai servizi sociali dei Comune di Sissa Trecasali. La cittadinanza e la stampa sono invitate.

Info e iscrizioni ai corsi: associazione@ciaconlus.org 349.8026192