Il cantautore parmigiano Francesco Camattini ha da poco registrato il suo brano dal titolo “Iraq”, accompagnato dai musicisti Alessandro Sgobbio (piano) e Gregorio Buti (violoncello).

“Dopo gli eventi che stanno martoriando la Siria – racconta Camattini – ho voluto riprendere e realizzare un nuovo arrangiamento e un video live di ‘Iraq’ una canzone contro la guerra scritta qualche tempo fa. Purtroppo dopo tanti anni l’amaro insegnamento che ne ricavo è che la situazione del Medio e Vicino Oriente non solo non evolve in senso positivo ma al contrario è degenerata. Così, credo che l’impegno per ogni artista sia quello di cantare il proprio tempo e tentare di mettere al centro del proprio agire le questioni più scottanti che riguardano tutti i cittadini e tutte le cittadine. Ciascuno lo fa a proprio modo – prosegue il cantautore – io con il canto e la musica, altri forse in modo più concreto. La mia città, Parma – riflette Camattini – è una città vivace e solidale capace di  progettare accoglienza concreta per gli uomini e le donne che dalle guerre di cui canto scappano e che hanno abbandonato tutto: mi riferisco al progetto “Adotta un rifugiato”. Questa energia positiva capace di sprigionare dalla mia città – conclude il cantautore – mi inorgoglisce e mi sprona a cantare del mio tempo in modo libero e, spero, profondo anche per offrire un contributo, una riflessione aperta su ciò che sta accadendo accanto a noi”.

Ecco il video della canzone.